capodannopiacenza.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Piacenza e provincia

Ville e Castelli Capodanno a Piacenza

Cerca i migliori eventi con cenone in Villa o Castello per Capodanno a Piacenza e dintorni

Trova Ville e Castelli per celebrare il cenone di Capodanno a Piacenza e zone limitrofe. Un evento straordinario in location storiche predisposte per festeggiare la notte dell'ultimo dell'anno.

Vedi anche:

Per avere maggiori informazioni su Ville e Castelli per Capodanno a Piacenza e dintorni, contattaci tramite il form qui sotto.

Piacenza è in Emilia Romagna ma confina con la Lombardia, e da essa trae molte usanze e tradizioni. Passare il Capodanno in questa città dall’anima antica e la mente moderna significa scoprire un ibrido culturale interessante. E anche un mix di sapori e colori che, specie durante le Feste, incuriosisce non poco. Di solito, il Capodanno piacentino si celebra per le vie del centro storico, soprattutto nelle piazze. E può essere una scusa per scoprire angoli bellissimi della città, specie se alloggerete in appartamenti o ville storiche nei paraggi.

Quali sono i Castelli a Piacenza e provincia?

Piacenza e la sua provincia sono talmente ricche di castelli che fare un elenco esatto sarebbe impossibile. Potreste affidarvi all’avventura e andare a scoprire castelli un po’ ovunque sul territorio, oppure puntare su quelli più famosi. O su quelli che si “lasciano abitare” (ad esempio i castelli di Groppello, di Gambaro, di Agazzano o di Olgisio) trasformandosi in resort di lusso.

A Piacenza città si può ammirare fin da subito il Municipio, costruito su un antico castello del quale conserva le evidenze. Palazzo Farnese e Palazzo Landi erano castelli anche essi, anche se oggi si presentano come semplici residenze nobiliari di epoca posteriore al medioevo. Castello di Mucinasso e Torre della Razza raccontano ancora oggi della bellezza medievale della città. Sicuramente è più suggestiva la Rocca della Cittadella Viscontea.

In provincia, quasi ogni borgo ha il suo castello o le rovine di un castello. Tra i più famosi e i più amati si possono segnalare: il quattrocentesco Castell’Arquato, che domina l’omonimo paese, e che fu anche set del film “Lady Hawke”; il bellissimo Castello di Rivalta dritto in cima alla scarpata che scende verso il fiume Trebbia; Gropparello, situato in cima a una gola profonda 85 metri; Vigoleno uno dei castelli più belli dell’Emilia Romagna e dell’Italia intera.

Quali sono le Dimore e Ville storiche a Piacenza e provincia?

Se siete persone di “minori pretese” e non puntate a un castello, magari però amereste vivere l’esperienza di Piacenza in villa. Anche per quanto riguarda le residenze storiche nobiliari, Piacenza è ricca di tesori da vedere – e da vivere dal di dentro! Non sarà difficile trovare un alloggio in una elegante villa del passato e passare parte del Capodanno ad ammirarne altrettante: Palazzo dei Mercanti, Palazzo Costa, Palazzo Somaglia, Palazzo Scotti sono solo alcuni degli esempi più belli che si trovano a Piacenza centro.

Nella splendida provincia verde, invece, le occasioni di ammirare ville antiche sono perfino più numerose. Tra le tante, ci piace ricordare Villa Barattieri (a Vigolzone) con i suoi sterminati vigneti, Palazzo Rezzanello a Gazzola, La Bastardina – villa ad Agazzano, Palazzo San Pietro (a San Pietro in Cerro), Palazzo Vicomarino (Ziano Piacentino).

Perchè passare il Capodanno in ville storiche e castelli a Piacenza e provincia?

Mentre alloggerete in un castello o in una villa nel piacentino, potrete vivere momenti unici accogliendo il nuovo anno. Piacenza organizza molti eventi culturali, concerti, mostre, festival, mercatini.

Scoprendoli, passeggerete tra i suoi tanti monumenti: la bellissima cattedrale gotico-romanica di Santa Giustina e l’Assunta (si può salire sul campanile e guardare la città dall’alto), la spettacolare basilica-castello di Sant’Antonino, la duecentesca chiesa di San Francesco, la basilica di San Savino, quella di Santa Maria in Campagna … . Una visita a Palazzo Farnese è d’obbligo, non solo per la bellezza del posto ma anche per i musei che ospita. Visitate il Piazzale della Lupa, dove un antico monumento indica ancora oggi la via verso Roma. Molti i parchi cittadini in cui rilassarsi, anche in inverno; in particolare passeggiate lungo il Parco Fluviale del Trebbia, o attraverso i giardini ottocenteschi di Parco Giardini Margherita.

Chi sceglierà di alloggiare in provincia, potrà decidere diversi itinerari in base a dove si trova. Tutti i borghi di questo angolo di Emilia sono meravigliosi e valgono la visita. Se volete sceglierne alcuni tra tanti, certamente Fiorenzuola d’Arda, Borgonovo Val Tidone, Castel San Giovanni, Agazzano, Vigolzone. Merita una menzione a parte il paese di Bobbio, uno dei centri più antichi del territorio. Oggi è il cuore di una fusione di comuni che comprende la Val Trebbia e la Val Luretta, con paesaggi e percorsi naturalistici affascinanti e accessibili anche nelle stagioni fredde.

CONTATTACI

Inserisci i numeri che vedi (controllo antispam):
2422
back to top